C1 - WELFARE BILATERALE ARTIGIANO - Dipendenti

Modalità di richiesta delle prestazioni
Le domande, complete della documentazione richiesta pena la inaccettabilità, dovranno essere così inoltrate:
LAVORATORI DIPENDENTI DELLE IMPRESE
  • personalmente o tramite e-mail alle sedi territoriali delle OO.SS., ovvero allo Sportello Unitario di Bacino ove presente, che trasmetteranno le richieste all’EBAP Regionale a mezzo pec (ebap.piemonte@pec.it) o raccomandata a/r (EBAP, Via Arcivescovado 3, 10121 TORINO);
TITOLARI, SOCI E COADIUVANTI
    • presso le sedi territoriali degli EBAP di Bacino che trasmetteranno le richieste all’EBAP Regionale a mezzo pec (ebap.piemonte@pec.it) o raccomandata a/r (EBAP, Via Arcivescovado 3, 10121 TORINO);
    • direttamente all’EBAP Regionale a mezzo pec a (ebap.piemonte@pec.it )o raccomandata a/r (EBAP, Via Arcivescovado 3, 10121 TORINO).
Le richieste riguarderanno gli eventi e spese ricorrenti nel periodo 01/01 – 31/12di ciascun anno e andranno presentate entro il 31 marzo dell’anno successivo.


C - WELFARE BILATERALE ARTIGIANO

PRESTAZIONI A FAVORE DEL PERSONALE DIPENDENTE

Le domande devono essere presentate mediante compilazione della richiesta sul modello (C-DIP) allegando l’attestazione ISEE standard in corso di validità che dovrà essere non superiore a 35.000 euro. Ogni nucleo familiare può presentare più domande, tra loro cumulabili.

PRESTAZIONI “ISTRUZIONE”
PRESTAZIONI PER I FIGLI

a) Sussidio per frequenza asili nido
Fino a 700,00 euro per ogni figlio.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Copia ricevuta spese sostenute (A.S. - ISCRIZIONE E RETTE pagate).

b) Sussidio per studi universitari
Fino a 500,00 euro per ogni figlio. La prestazione è estesa agli studenti/    lavoratori delle imprese artigiane aderenti all’EBAP,
compresi titolari, soci e coadiuvanti (sono esclusi gli studenti fuori corso).
Ulteriore documentazione da presentare:
• Copia ricevuta tasse universitarie (A.A.);
• Copia del Piano Carriera con la situazione aggiornata all’A.A.

c) Sussidio per testi scolastici (scuola media inferiore e superiore)
Fino a 350,00 euro per ogni figlio. La prestazione è estesa agli studenti-lavoratori delle imprese artigiane aderenti all’EBAP,
compresi titolari, soci e coadiuvanti.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Elenco testi scolastici (A.S.);
• Copia ricevuta o fattura di acquisto.

d) Sussidio per partecipazione a centri estivi (figli minori)
Fino a 250,00 euro per ogni figlio.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Copia ricevute centro estivo e periodo interessato.
N.B. Non sono ammesse le sole ricevute per “lezioni private a ore/giornate” anche se di gruppo.

e) Sussidio per trasporto scolastico (scuola superiore)
Fino a 100,00 euro per ogni figlio in caso di trasporto urbano, fino a 200 euro per ogni figlio in caso di trasporto extraurbano.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Copia documento di trasporto e relative ricevute di pagamento mensili ad esso riconducibili.

f) Sussidio per mensa scolastica (scuola dell’obbligo)
Fino a 200,00 euro per ogni figlio.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Copia ricevute di pagamento del servizio mensa.

PRESTAZIONE “UNA TANTUM"  PER IL PERSONALE DIPENDENTE

g) Conseguimento diploma scolastico (scuola secondaria di secondo grado o diploma professionale conseguito presso strutture pubbliche o parificate)
Euro 1.000,00 contributo una tantum.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Dichiarazione conseguimento titolo rilasciata dall'istituto scolastico.

h) Conseguimento di Laurea Triennale (titolo conseguito presso strutture pubbliche o riconosciute dall'ordinamento pubblico)
Euro 1.500,00 contributo una tantum.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Dichiarazione conseguimento titolo rilasciata dall'università.

i) Conseguimento di Laurea Magistrale (titolo conseguito presso strutture pubbliche o riconosciute dall'ordinamento pubblico)
Euro 2.000,00 contributo una tantum.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Dichiarazione conseguimento titolo rilasciata dall'università.

PRESTAZIONE “LENTI GRADUATE”

j) Sussidio per acquisto lenti graduate correttive per variazione visus dichiarata
Contributo pari al 50% del costo sostenuto:
• per n. 2 lenti graduate correttive per occhiali
• per lenti a contatto graduate correttive anche del tipo “usa e getta”
per un massimo di n. 2 prestazioni per nucleo famigliare di cui ciascuna entro il limite di 150 euro/prestazione (max 300 euro).
Ulteriore documentazione da presentare:
• Copia fattura di acquisto, copia della dichiarazione di conformità con l’indicazione del nominativo dell’utilizzatore e copia della prescrizione dell’oculista o dell’ottico optometrista.

PRESTAZIONI “SOSTEGNO ALLA PERSONA“

k) Contributo per nuclei familiari con disabili minori
A ciascun nucleo familiare in cui vi sia un componente di età fino a 12 anni disabile ex art. 3 comma 1 L. 104/92, debitamente certificato, è riconosciuto un contributo fisso pari a 80 euro netti per ciascuna giornata nella quale il minore è sottoposto a visita medica, per massimo di 5 visite, con un importo massimo annuo erogabile pari a 400 euro per nucleo
familiare.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Copia verbale commissione medica attestante disabilità;
• Dichiarazione visita effettuata.

l) Contributo per nuclei familiari con genitori riconosciuti “non autosufficienti”
A ciascun nucleo familiare in cui vi sia un genitore riconosciuto “non autosufficiente”, debitamente certificato da specifica attestazione medico-collegiale, è riconosciuto un contributo fisso pari a 500,00 euro per nucleo familiare.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Copia attestazione medico collegiale.

m) Bonus natalità e adozione
Contributo fisso pari a 700,00 euro riconosciuto ai dipendenti che usufruiscono del congedo parentale facoltativo per un periodo superiore a tre mesi anche non continuativo.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Copia domanda congedo parentale facoltativo indicante l’intero periodo;
• Copia cedolini riferiti al periodo del congedo facoltativo.

n) Contributo per superamento periodo di comporto per gravi patologie
Contributo una tantum pari a 1.000,00 euro riconosciuto ai dipendenti con gravi patologie che superano il periodo di comporto mantenendo la conservazione del posto di lavoro così come previsto dai CCNL.
Ulteriore documentazione da presentare:
• Richiesta di aspettativa non retribuita oltre il periodo di comporto;
• Comunicazione di accettazione del datore di lavoro.


Il contributo verrà erogato fino a concorrenza della spesa sostenuta e comunque non oltre il massimale indicato per ciascuna tipologia. L’erogazione del contributo avverrà fino a capienza dei fondi stanziati.
Le pratiche verranno protocollate secondo l’ordine cronologico di spedizione (data pec o timbro postale della raccomandata a/r) e i contributi verranno erogati secondo le graduatorie stilate, ad insindacabile giudizio del Comitato Tecnico regionale EBAP–Sostegno al Reddito, in base alla data di invio e, per più richieste inviate nella stessa data, partendo dall'indice ISEE più basso. Non è possibile presentare ricorso alcuno rispetto a tali graduatorie. Le prestazioni verranno erogate esclusivamente a soggetti in forza in imprese artigiane (esclusa edilizia) aderenti all'EBAP ed in regola con i versamenti relativi alle
12 mensilità precedenti alla data della spesa sostenuta per la quale viene chiesto il sussidio. In caso di più documenti di spesa verrà considerato il documento più recente.